LA TERRA BATTUTA

L'uomo costruisce utilizzando la terra da quasi 10.000 anni. Ciò dimostra che esiste un legame molto profondo e viscerale tra uomo e terra, tanto è vero che egli si nutre dei suoi frutti.

La terra battuta è una tecnica apparentemente semplice per realizzare manufatti e costruzioni.

Consiste nell'utilizzare una miscela di terra accuratamente selezionata con aggregati di argilla che vengono sapientemente lavorati e compattati in strati dentro a casseri piuttosto robusti che conferiscono la forma all'oggetto da realizzare. La terra viene così stabilizzata ed è formata da argilla, ghiaia, limo e sabbia. A volte può essere ulteriormente stabilizzata con l'aggiunta di fibre vegetali o, in casi specifici, con calce e cemento (uso esterno), infatti questo trattamento aumenta notevolmente la resistenza e la durata dell'opera.

video placeholder

Il processo di lavorazione prevede la determinazione del giusto mix di terra adatta per la costruzione, con la peculiarità di poter utilizzare terra estratta in loco, così da ridurre eventuali costi del trasporto. Le terre possono essere in parte corrette o modificate per ottenere la consistenza e la miscela più adatta all'opera da realizzare. Successivamente la miscela viene accuratamente inumidita per avere il giusto contenuto d'acqua ed in un secondo momento viene posizionata a strati all'interno delle casseformi. Qui viene accuratamente compattata con pestelli meccanici.

Altare in terra battuta

Contattaci